Il canto della libertà: Un vecchio professore indica la strada a un gruppo di giovani che vogliono imparare a vivere

NOI STUDENTI AVEVAMO SETEDIMPARARE E CI CHIEDEVAMOQUALE SAREBBE STATO IL FUTURO.E QUALE RUOLO POTEVAMO AVERENEL COSTRUIRLO.LA SCOPERTA DELLA DEMOCRAZIANEL RACCONTO DI UNADELLE FIRME PI PRESTIGIOSEDEL GIORNALISMO ITALIANO,TRA I FONDATORI DELLASSOCIAZIONE LIBERTE GIUSTIZIA.Si pu insegnare la democrazia Sandra Bonsanti, che con lassociazione Libert e Giustizia ha combattuto e combatte tante battaglie in difesa dei valori democratici, ci consegna la favola lieve di un vecchio professore e delle sue lezioni in una piccola libreria di quartiere, la bottega di Piero.Correvano anni difficili, da un lato la guerra e la dura realt della dittatura, dallaltro lirresistibile scoperta dei classici, i lirici greci tradotti da Quasimodo, Saffo la decima Musa, la morte di Socrate, le belle parole che un tempo erano anche forti e vigorose perch piene di sostanza libert, a, bellezza, giustizia Ma quando accaduto che sono diventate fantasmi Ci restano solo le ombre di antiche battaglie, di eroi e sfide memorabili Allora fondamentale ritrovare i maestri del passato, riscoprire il momento in cui per la prima volta fu pronunciata la parola libert fu come un canto tanta era la bellezza che lespressione voleva comunicare, Il canto della libert.Una favola senza tempo, un bellissimo gioiello da leggere e da custodire per tener vivo lesempio, il ricordo, lemozione della libert e della democrazia.
Il canto della libert Un vecchio professore indica la strada a un gruppo di giovani che vogliono imparare a vivere NOI STUDENTI AVEVAMO SETEDIMPARARE E CI CHIEDEVAMOQUALE SAREBBE STATO IL FUTURO E QUALE RUOLO POTEVAMO AVERENEL COSTRUIRLO LA SCOPERTA DELLA DEMOCRAZIANEL RACCONTO DI UNADELLE FIRME PI PRESTIGIOSEDEL

  • Title: Il canto della libertà: Un vecchio professore indica la strada a un gruppo di giovani che vogliono imparare a vivere
  • Author: Sandra Bonsanti
  • ISBN:
  • Page: 132
  • Format: Formato Kindle
  • 1 thought on “Il canto della libertà: Un vecchio professore indica la strada a un gruppo di giovani che vogliono imparare a vivere”

    1. Peccato sprecare in copertina due o tre parole così importanti che nelle pagine del libro vengono mal-trattate dalla superficilità o convenzionalità di personaggi inconsistenti, affermazioni vacue, pseudo-lezioni di letteratura greca scialbe. E dove starebbe il lavoro sul testo, sulla storia, su quelle benedette parole-valori annunciate così sfrontatamente in copertina? Ma perché si pubblicano libri così? E con recensioni su giornali importanti, poi?

    2. È un libro per chi ha fatto gli studi classici e ricorda con nostalgia i grandi autori, ma anche per chi vuole scoprire la grande letteratura guidato da un grande professore e interrogarsi sui temi di sempre!

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *